101storiesapienti

Aristotele, il che e il perchè

Ciò nonostante, però, noi siamo del parere che il conoscere e l’intendere siano proprietà piuttosto dell’arte che dell’esperienza, e consideriamo quelli che sono tecnicamente preparati più sapienti di quelli che seguono la sola esperienza, giacché reputiamo che, in ogni caso, la sapienza si accompagna alla conoscenza: e ciò è dovuto al fatto che gli uni conoscono la causa, gli altri no. Gli empirici, infatti, sanno il che, ma non il perché; quegli altri, invece, sanno discernere il perché e la causa.

(Aristotele, Metafisica, Libro I)

Questa mattina mi sono svegliato con un insolito appetito: avevo voglia di rileggere la Metafisica di Aristotele.
Il senso di conoscere a fondo le cose, di approfondirle, di prendere parte dal di dentro a qualcosa di più grande delle misere preoccupazioni quotidiane, dell’alzarsi la mattina per andare a scuola, dell’arrivare in ritardo solo per far dispetto ai professori o solo per stare ancora un poco con gli amici…
Questo senso mi piacerebbe restituire ai miei allievi, a quelli che conosco anche solo per caso…

Conosco però solo il che, non il perchè.
Sono come quei manovali di cui parla più avanti Aristotele, quelli che fanno le cose senza sapere perchè.

Dei gusci vuoti.


Advertisements
Standard

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.